03 novembre 2006

Rasgulla



Palline di Panir
in sciroppo di rose


Ingredienti:

•300 gr. di
panir
•1 l. di acqua
•500 gr. di zucchero
•1 C. di acqua di rose




Il PANIR é un formaggio indiano fatto in casa.


Se usate latte fresco da mungitura per fare il panir, scrematelo delicatamente perché se il panir è troppo grasso le palline di formaggio potrebbero rompersi durante la cottura.

Appendete il panir fresco o pressatelo con un peso, senza però farlo diventare completamente asciutto.

Trasferite il panir su un piano di lavoro e sbriciolatelo, poi lavoratelo energicamente con il palmo della mano finché diventa liscio e oleoso al tatto.

Fatene delle palline grosse quanto una noce, perfettamente rotonde e lisce, senza spaccature.

Preparate uno sciroppo facendo bollire acqua e zucchero per 5 minuti in una pentola media, versate poi metà dello sciroppo in una terrina, insaporitelo con l'acqua di rose e mettetelo a raffreddare.

Rimettete sul fuoco la pentola con l'altra metà dello sciroppo e immergetevi delicatamente le palline, lasciando spazio sufficiente perché durante la cottura esse raddoppiano quasi di volume.

Regolate la fiamma per mantenere l'acqua a lenta ebollizione, coprite la pentola e cuocete per 10 minuti.

Togliete il coperchio e continuate a cuocere per circa altri 20 minuti finché le palline di panir sono gonfie e spugnose.

Mentre i rasgulla cuociono spruzzatevi un paio di volte dell'acqua fredda; in questo modo diventeranno piu spugnosi e bianchi.

Trasferite attentamente ogni rasgulla nello sciroppo freddo con l'aiuto di un cucchiaio e raffreddate.

Servite a ogni ospite due o tre rasgulla con un po' di sciroppo.



Il latte è uno dei principali ingredienti della cucina ayurvedica. E' molto presente nella Letteratura Vedica soprattutto in quanto legato a Sri Krishna, il mandriano. Egli porta al pascolo le mucche e tra i suoi pasti i prodotti a base di latte sono numerosissimi.
Anche Ganesha è ghiotto di latte. Il "miracolo del latte" è stato un avvenimento di pochi anni fa che ha attratto l'attenzione di tanti fedeli e curiosi da tutto il mondo.
Inoltre, c'è da ricordare Surabhi, la mucca dei pianeti celesti

Il latte è uno degli alimenti più preziosi, infatti concorre a regolare un sano sviluppo muscolare, favorisce il processo per la coagulazione del sangue, contribuisce allo sviluppo delle ossa e dei denti e fornisce l'energia necessaria alle attività fisiche. Si caratterizza per gli apporti in proteine di elevata qualita' biologica: lattalbumina, caseina e in calcio.
Il latte non e' una fonte importante di vitamine, anche se contiene discrete quantita' di vitamine B2, B12 e A. Il calcio e' un nutriente essenziale che deve essere assunto giornalmente con gli alimenti. I suoi compiti nell'organismo sono quelli della formazione e del mantenimento delle ossa, dei denti e di regolare e consentire la conduzione degli impulsi nervosi, la contrazione dei muscoli, la coagulazione del sangue, la permeabilita' delle cellule.
Il latte assicura la massima parte dell'apporto alimentare del calcio.
Il latte e i suoi derivati contengono notevoli quantita' di calcio e il calcio contenuto nel latte e' particolarmente facile da assorbire e da utilizzare, contrariamente a quello presente in certi prodotti vegetali, in particolare nei cereali.
Alcune sostanze, di cui sono ricchi i prodotti vegetali (come l'acido fitico e l'acido ossalico), infatti tendono a legare il minerale, rendendolo piu' difficilmente utilizzabile per il nostro organismo.
Il fosforo e' un altro importante minerale presente nel latte. Svolge molte funzioni e fra queste quella della costruzione e del mantenimento delle ossa e dei denti....

Da un articolo apparso su: www.cremonaonline.it

9 commenti:

ape on 3/11/06 11:18 ha detto...

in India l'ho mangiato a cubi in tre modi

1) al forno fatto a sandwich con pomodoro e peperoni.

2) con gli spinaci.
Loro li fanno bollire e poi li frullano fino a farli diventare una purea verde che condiscono con curry o garam masala e poi ci "tuffano" i cubetti di paneer.

3) con i piselli come noi faremmo con le seppie.

Vilasini on 3/11/06 11:56 ha detto...

Aggiungerei i Panir pakora, panir nella pastella e fritti.
e soprattuto i Paratha al panir. Li conosci? sono tipo piadine "sfogliate". A volte li riempiono con patate o cavolfiori o panir prima di cuocerli sulla piastra unta.

Dove sei stata in India? Io ho girato piú che altro il nord e nord est. Jaipur, delhi, mathura/vrindavan, Calcutta e il delta del Gange, Orissa e Puri.
E l´area di Bangalore quando avevo due anni, ma non mi ricordo quasi nulla!!! :P

ape on 3/11/06 13:58 ha detto...

Io sono nata a Calcutta, ma l'ultimo viaggio fatto (luglio/agosto) sono stata nel Kerala e nel Tamil Nadu. IN un mese non si possono fare troppi stati.

Vilasini on 3/11/06 15:02 ha detto...

Wow! Calcutta... e una delle città che mi è rimasta più impressa, ma in senso grottesco...

Poi il bengala io lo adoro!!! soprattutto la musica, i luoghi, i villaggetti in riva al gange, il suono dei telai che scandiscono i ritmi delle giornate... le passerelle di bambu per camminare dopo le alluvioni...

dai... non farmici pensare se no mi metto a piangere!!
E la tisana di stasera avrà un gusto particolare....sì, alle lacrime di vila!!!!

Da brava bengalese (sei indiana o nata di "passaggio"?) prima o poi mi devi iniziare a mandare ricette tipicamente bengalesi!!!

Quello che mi ricordo è tanto riso, ma tanto, patate, foglie di neem, sak e dolci.

Ivy on 3/11/06 15:31 ha detto...

ooo finalmente le ricette !! e devo dire che hai iniziato alla grande!!! davvero buono questo dolcetto l'ho assaggiato al ristorante indiano qui in Ancona!!
Ciao Ape mi accodo anche io per le ricette bengalesi:-)
ciao

ape on 3/11/06 17:17 ha detto...

sono nata a clacutta e poi adottata tramite Madre Teresa di Calcutta. Ad un anno ed un mese sono venuta via.

La mia cittadinanza è italiana come i mie genitori e la mia vita (ho 25 anni di italianità).

Questo anno per il viaggio ho dovuto annullare la cittadinanza indiana, non sapendo di averla.

ricette bengalesi? si può fare qualcosa.

buona serata ragazzi

ape on 3/11/06 17:37 ha detto...

sto facendo il panir..poi ti dico come è andata..

Vilasini on 3/11/06 23:12 ha detto...

aspetto notizie...

Vilasini on 10/11/06 14:17 ha detto...

allora ape, come sono andati i rasgulla??

 

My Blog List

Term of Use

In cucina con Vila Copyright © 2009 Flower Garden is Designed by Ipietoon for Tadpole's Notez Flower Image by Dapino